Anche tu proprietario di una Grande Punto con problemi allo sterzo?

Anche tu proprietario di una Grande Punto con problemi allo sterzo?

1 Flares Twitter 0 Facebook 1 Google+ 0 LinkedIn 0 1 Flares ×

A causa di un inconveinete tecnico sulla scatola dello sterzo, la Fiat sta richimando la maggior parte dei clienti che hanno acquistato una Grande Punto o Grande Punto Abarth.

E’ un richiamo che non comporta spese al proprietario dell’auto e sarà necessario per fissare meglio la parte superiore del piantone al servo comando elettrico.

In caso di un mancato controllo, il piantone nel tempo potrebbe rompersi, causando la perdita di controllo del veicolo. Ad oggi fortunatamente non sono stati registrati incidenti riguardanti la scatola sterzo.

Il numero delle vetture interessate si aggira intorno ai 500.000, più della metà vendute in Italia tra il 2006 e 2008 e con numero di telaio compreso tra ZFA19900000024267 e ZFA199000000412774. Oppure ZFA1990001112149 e ZFA1990001392261.

E’ possibile consultare anche la lista completa delle Fiat Grande Punto interessate a questa campagna di richiamo.

Giuliano Cosimetti

1 Flares Twitter 0 Facebook 1 Google+ 0 LinkedIn 0 1 Flares ×

One Response to Anche tu proprietario di una Grande Punto con problemi allo sterzo?

  1. [...] controllare la scatola dello sterzo in officina . http://www.serviziautoweb.com/4233-scatola-sterzo/ [...]

Lascia un commento


Articolo scritto da Giuliano Cosimetti


Inizia la sua carriera nel settore automotive come operaio presso un’autofficina meccanica di Roma. Successivamente entra a far parte della Europcar occupandosi del controllo dei preventivi di carrozzeria e meccanica diventando - dopo nemmeno un anno - coordinatore del pool ispettori. Prosegue la sua carriera presso la ServiziAutoOnline (Saol) dove sviluppa il primo portale di meccanica online e una capillare rete di assistenza per alcune aziende del noleggio a lungo termine. Oggi è amministratore della GenesiSaw Srl dove si occupa principalmente di assistenza flotte aziendali e automobilisti privati. | Facebook | Twitter | Linkedin | Google+ |