Come riconoscere una frizione bruciata

Quando ci troviamo alle prese con una frizione bruciata, le possibilità di poterla utilizzare ancora per qualche chilometro sono inesistenti.

La frizione, come già descritta in un precedente articolo, è composta da: un disco, un insieme di molle denominato spingi disco e un cuscinetto che viene posizionato sulla forcella del cambio. Non è difficile bruciare una frizione. Molti automobilisti ci riescono dopo pochissimi chilometri (in officina ci sono casi a 7/8.000 chilometri).

Veramente molto pochi, se pensiamo che molte persone ne percorrono mediamente 70.000.

Come si riconosce una frizione è bruciata?

Quando ci troviamo a guidare un’auto con la frizione bruciata, il primo segnale di avvertimento in fase di guida è lo slittamento del disco a determinate velocità. In casi molto gravi, la frizione può slittare anche in fase di partenza.

Un disco frizione bruciato emette inoltre un forte odore acre, percettibile specialmente nel momento in cui spengiamo il motore.

Quali sono le cause della frizione bruciata?

Le cause possono essere molteplici. La più comune è il classico “piede sul pedale”, cioè l’abitudine dell’automobilista di guidare con il piede perennemente poggiato sul pedale della frizione. In questo modo il disco non lavora in maniera corretta e non va ad accostare totalmente il volano motore. E’ un fenomeno riscontrabile nelle persone poco pratiche della guida o in età avanzata.

La frizione si può bruciare anche sulle vetture sottoposte a lunghi ed estenuanti sforzi: ad esempio un’auto dotata di gancio traino. Questo fenomeno può manifestarsi in pochissimo tempo. C’è chi, trovandosi impantanato nel fango o nella sabbia, invece di farsi trainare, spinge al massimo il motore costringendo la frizione a degli sforzi enormi.

Anche se nuova, una frizione può bruciare in meno di cinque minuti

La frizione bruciata non viene mai riconosciuta in garanzia, salvo intervento di un amico che lavora nella concessionaria. La frizione viene sostituita in garanzia, qualora il difetto venisse riscontrato sulla molla spingi disco o sul cuscinetto.

Negli ultimi anni è stato tolto l’amianto come componente del disco frizione, facendolo diventare molto più morbido. I casi di frizione bruciata sono cresciuti notevolmente anche tra gli automobilisti esperti che hanno dovuto fare ricorso alla sostituzione anticipata.

62 Responses to Come riconoscere una frizione bruciata

  1. salve ho comprato un ckerokee e a 3000km nel cambiare le marce sentivo un forte rumore di stacco a 4000 hanno cambiato il volano bimasse a 7000 hanno rifatto il cambio, il rumore e rimasto e a 10000 l auto ha la frizione bruciata la jepp vuole sostituirmi il cambio con uno nuovo e il volano e la frizione li devo pagare io e giusto? l’ auto e ancora in garanzia e ha 10000km e del gennaio 2011 mi sembra una presa in giro visto che ho sempre detto e scritto alla jepp che sentivo odore di bruciato e a volte nel cambiare le marce l auto accellerava senza avere spinta come se rimanesse attaccata la frizione e non vogliono riconoscerlo.

  2. salve, ho un c4 granpicasso,con circa 20.000km e 1 anno di vita: premesso che con auto precedeni, non ho avuto mai la necessità di sostituire la frizione anche con oltre 80.000 km, mi è capitato l’altro giorno di affrontare una salita piuttosto ripida in retro: durante la manovra,ho cominciato ad avvertire odore di bruciato e sntivo il pedale della frizione piutosto “lento”. ho lasciato l’auto ferma per un paio d’ore,quando l’ho ripresa la frizione mi sembrava ok.
    Posso averla danneggiata? mi conviene sostituirla? grazie

  3. In riferimento alla mia richiesta fatta il 23 settembre 2011 ore 22:43
    alfonso
    settembre 23, 2011 | 22:43

    salve ho comprato un ckerokee e a 3000km nel cambiare le marce sentivo un forte rumore di stacco a 4000 hanno cambiato il volano bimasse a 7000 hanno rifatto il cambio, il rumore e rimasto e a 10000 l auto ha la frizione bruciata la jepp vuole sostituirmi il cambio con uno nuovo e il volano e la frizione li devo pagare io e giusto? l’ auto e ancora in garanzia e ha 10000km e del gennaio 2011 mi sembra una presa in giro visto che ho sempre detto e scritto alla jepp che sentivo odore di bruciato e a volte nel cambiare le marce l auto accellerava senza avere spinta come se rimanesse attaccata la frizione e non vogliono riconoscerlo.
    Nuovo : Mi hanno cambiato l auto dopo due frizioni bruciate, un cambio rifatto, e uno nuovo l ho lasciata sul ponte minacciando la casa madre jepp
    ora ho un nuovo modello appena consegnata a fine novembre 2011 a 4km mi vibrava la leva cambio e ora che ha 3000 km a volte in salita o quando spingo si sente odore di bruciato di frizione, devo dire che ho avuto piu di 20 auto nuove e le ho cambiate a 150000km senza avere mai problemi di frizione è forse un difetto del jepp cheroki 2.8 crd limited ?
    Voglio restituire l auto e riavere i miei soldi indietro, puo dirmi se vi risulta un difetto di questo modello?
    L auto prima e stata smontata ben sette volte e non voglio farla toccare dal concessionario voglio solo la restituzione dei miei soldi.
    Grazie Alfonso

    • @Alfonso, non abbiamo ricevuto commenti a riguardo. Su internet ho letto comunque dei commenti su alcuni forum di automobilisti con gli stessi problemi citati di te.

      Per avere i soldi indietro dovresti mettere un avvocato e raccogliere più informazioni possibili di utenti con lo stesso problema.

      Solo così puoi dimostrare che il tuo problema è comune e non solo tuo. Le case automobilistiche sono molto dure e furbe a riguardo. Difficilmente autorizzano un concessionario a ritirare un veicolo restituendo i soldi.

  4. Ciao Giuliano,
    ho una situazione simile a quella di Fabio, macchina (Rexton 90k km) sotto sforzo per la neve
    Dopo l’ennesimo tentativo di spostarla da una strada con dislivello, stasera ho sentito la frizione veramente molle.
    Spero domani sia tornata a posto e stacchi bene, se è così vale la risposta che ha dato a Fabio?

    Grazie
    Davide

  5. Ciao,
    Ho una ford fiesta 1400 Diesel(15000 Km) e ieri sera dopo aver percorso un tratto di salita in retromarcia ho sentito un forte odore e stamattina l’ automobile in prima marcia saltava leggermente.
    Ho fatto qualche danno? E comunque posso utilizzare la macchina o devo portarla immediatamente a riparare per non fare ulteriori danni?
    Grazie
    Domenico

  6. Ho comprato una renault clio un anno e mezzo fa e ho fatto circa 25000 km. L’auto è in garanzia per 4 anni. L’auto è stata portata in un’officina autorizzata Renault perchè non riuscivo a cambiare le marce; il meccanico mi dice che la frizione è bruciata, causa guida non corretta. A prescindere che è da una decina di anni che guido (e non mi è mai capitato una cosa del genere) ma è possibile che si bruci così facilmente una frizione? Nonostante la garanzia che spiega che la Renault Service fornisce prestazioni di assistenza per guasto (si intende l’Evento subito dal Veicolo per USURA, DIFETTO, ROTTURA, MANCATO FUNZIONAMENTO DI PARTI DEL VEICOLA TALI DA RENDERE IMPOSSIBILE PER L’UTENTE L’UTILIZZO DELLO STESSO IN CONDIZIONI NORMALI) mi dicono che i danni sono a mio carico di circa 800€ + IVA.
    Come devo comportarmi?

    • @Andrea, se il disco della frizione è bruciato e consumato, non viene riconosciuta la garanzia. Per caso hai sforzato l’auto in qualche salita oppure per uscire da una buca? Chiedi di mostrarti il disco frizione bruciato e fai una foto.

  7. Possiedo un’alfa romeo 147 1.9 jtd del 2005.
    Ho cambiato la prima frizione a 113 mila km; ora a 185 mila km ho dovuto cambiarla di nuovo, naturalmente il lavoro è stato eseguito presso officina autorizzata.
    Ma è normale cambiare 2 volte la frizione in 185 mila km?
    Ho paura di bruciarla nuovamente, non vorrei che fosse un difetto della mia 147.

  8. salve.sonnoinviagi in inghiltera.a30 al ora non si po inserire nesuna marcia.spengo il motore.a fredo entra.in oficina mi dicono che e la frizione.la mia machina fiat bravo 50000 km.mai avuto problemi de inserimento marce,non slitava,in salita tutto ok.il pedale torna su.grazie

  9. Salve in precedenza ho cambiato a 30 mila km la frizione alla mia peugeot 107 , ora ho una 207 GTi che utilizzo in pista e ho Percorso 20 mila km, ed è da cambiare di nuovo la frizione.

    L’auto è spesso sotto sforzo in quanto guidata in pista ed è spesso sopra i 6 mila giri.

    Però faccio sempre in modo di non tenere il piede sulla frizione ma sul poggiapiede e non tendo mai a sforzarlo sopra salite ecc ecc.

    Sarò dovuto al mio stile di guida violento? Perchè sono durate veramente poche entrambi le frizioni.

    Ultima informazione:La frizione una volta danneggiata (per uso pista o alta velocità)(anche se nuova di zecca) tende ad usurarsi sempre piu fino a lasciarmi a piedi ? anche se dopo tendo a cambiare stile di guida?

    Volevo qualche consiglio in modo che non capiti piu in cosi poco tempo. Grazie mille

    • @Mike, a parte lo stile di guida, ricorda che da qualche anno nell’impasto dei dischi frizione e pastiglie freni, non c’è più l’amianto. Quindi la consistenza del materiale è diminuita notevolmente. Vai più tranquillo con l’auto :)

  10. Ciao sono Mike , ho scritto l’ultimo commento . Ho cambiato tutta la frizione ma ora la frizione mi sembra troppo morbida , la differenza è davvero tanta . È normale ? Anche perché essendo una macchina sportiva aveva già una frizione un po’ dura a prescindere dal guasto. Grazie

    • @Mike, quando monti un classico kit frizione è normale che il pedale diventi più morbido. Sono frizioni studiate per un uso urbano e soprattutto normale. Se vuoi mantenere una guida sportiva devi utilizzare dei kit specifici ma che logicamente costano di più.

  11. Ciao , senti io dovrei acquistare un audi a3 2.0 140cv TDI con volano bimassa . Provandola ho notato che la frizione a differenza di altre auto stacca subito. Normalmente ,almeno alle auto che ho guidato io , la frizione stacca quasi alla fine , ossia quasi quando sto per lasciare il piede.

    Inoltre ho notato che il pedale solo in folle emana qualche vibrazione , ma nulla di grave . L’ho guidata , ho inserito tutte le marce senza problemi inclusa la retromarcia , tutto liscio.

    Dovrei preoccuparmi?? Anche perchè so che il volano bimassa si rompe piu facilmente e costa davvero molto..

    Oppure sarà prechè è la prima volta che guido un auto Diesel ? Ho avuto auto solo ed esclusivamente Benzina.

    Attendo risposta graazie mille!

  12. salve Giuliano, oggi ho trainato un carrello barca (peso totale 1400 kg) con la mia mia land rover freelander 2.2. diesel. era salita abbastanza ripida ma non esagerata. la frizione si talmente surriscaldata che è uscito fumo dalle bocchette dell’aria con relativo fortissimo puzzo di frizione bruciata è già la seconda volta che capita. è normale? ok il puzzo ma il fumo mi ha preoccupato, preciso che la frizione non slitta anche trainando in strada non in salita e comunque anche non trainando non ha strappi tipici della frizione “andata”.
    grazie della risposta cordiali saluti

  13. Salve Giuliano,
    Ho da poco una serie 1 f20 116d L’auto ha quasi 1000 km questo pomeriggio mentre salivo in prima su una breve ma ripida rampa che scollina su una stradina pianeggiante, per evitare di farla toccare sotto salendo forte, ho sbagliato tenendo premuto circa metà pedale frizione. Appena finita la rampa è uscito dal cofano un fumo bianco e avvertito odore di frizione. Al chè capendo di aver sfrizionato ho aperto il cofano e tenuto spento il motore fino alla sera. Secondo lei sarebbe meglio farla controllare in officina? Cosa può consigliarmi di fare?

  14. Ok grazie Giuliano, stamane l’ho provata per un breve tratto in città, la frizione e il cambio lavorano fluidamente come prima dell’ imprevisto.

  15. Ciao Giuliano,. mi serve un consiglio.
    Ho paura dell usura della frizione in quanto lavorando quotidianamente su un percorso limitato ed usando marce basse e retro per manovre ti chiedo un parere se quello che faccio io sia giusto. Quando devo affrontare una discesa di 20 metri, preceduta da tratto piano di 10 metri , nel tratto piano inserisco la retro marcia per avvicinarmi alla rampa di discesa .E’ corretto usare la frizione piano piano per avvicinarmi alla discesa ,giunto alla discesa tenere abbassato il pedale della frizione regolandomi solo sul freno in modo di allentare la pressione sul meccanismo spingi disco ?oppure ,come qualcuno invece rilasciare la frizione prima della rampa in discesa con la retro inserita facendo da azione frenante?
    Qualcuno ci dice che facciamo cattivo uso della frizione.Ti dico che non è consigliabile scendere in avanti e risalire in retromarcia in questo percorso stretto. Grazie per il consiglio…

    • @Michela, non riesco a capire perché utilizziate la retro marcia come freno. La discesa è di 20 metri, quindi puoi anche stare in folle e regolarti semplicemente con il pedale del freno. A questa breve distanza non rischi nemmeno di ovalizzare i dischi freno. Al contrario, in fase di salita puoi usare tranquillamente la prima.

  16. Salve Giuliano, sono in procinto di acquistare una mitsubishi colt 1.1 con 20000 km del 2008 e provandola ho notato il che il pedale della frizione è un pò duro e alla pressione emette un cigolio(proveniente dalla zona pedali e non dal vano motore), devo preoccuparmi? l’auto è di un amico quindi mi fido, ma sapere qualcosa in più non è mai un errore. inolte questo tipo di veicolo ha frizione meccanica o idraulica? grazie per la risposta

  17. Salve giuliano.. da un po di tempo là frizione ogni volta che la rilascio per cambio marcia emette una vibrazione sotto il piede e un rumore lieve ma fastidioso(come quando apri una porta arrugginita)… il cambio funziona perfettamente… nessun problema di ingranaggio marcia…. !! dici che la frizione è partita? fiat bravo 1,6 120 cv. ps. oggi ho sentito puzza di bruciato proveniente dal cofano motore(lato guida)… e in più ho notato che accelerando bruscamente in salita i giri del motore salgono.. ma l’auto non accelera…

  18. Hi acquistato un’auto nuova da poco.ieri sera Sono uscito da un parcheggio andando piano in retro ci avrò messo 3 o 4 minuti avevo la frizione parzialmente schiacciata subito dopo l’uscita del parcheggio ho sentito puzza di bruciato dentro l’abitacolo.con l’auto vecchia che avevo lo avrò fatto un sacco di volte e non mi e mai successo una cosa del genere. Come mai? L’auto x adesso sembra ok.Ho rovinato la frizione secondo te?

  19. a me il pedale della frizione cigola quando lo premo e a volte dopo un pò di km quando spengo la macchina sento puzza di bruciato, un’ odore acre. Può essere che la frizione si sia bruciata ?

    • @Francesco, potresti provare a spruzzare dello spray sulla pedaliera. Se la tua auto monta un ripetirore idraulico, è probabile che tenda a gripparsi e al tempo stesso non ti permette di muovere correttamente il pacco frizione.

  20. ciao, possiedo un audi a3 2.0 TDI 140cv del 2005…ieri mi trovavo in montagna e sbagliando strada mi sono ritrovato in una strada in discesa strettissima e ricoperta di sassi per di più bagnati a causa della pioggia, Per tornare su ho sforzato abbastanza l’auto in retromarcia, e quando sono riuscito a risalire ho spento l’auto perchè usciva un pò di fumina bianca dal cofano molto puzzolente. ho lasciato l’auto a riposo e nel tragitto fino all’albergo ho usato il meno possibile la frizione. Ho percorso altri 200km il giorno dopo e l’auto si comporta in maniera perfetta come sempre, ma l’odore forte proprio non vuole sapere di andarsene…dentro l’abitacolo è molto fastidioso e accendendo il clima l’odore esce anche dalle bocchette…non so come comportarmi in quanto l’auto non sembra avere alcun problema, la frizione svolge in suo lavoro come sempre senza alcuna differenza, ma l’odore resta…

    • @Marco, hai dato una semplice “scaldata” al disco frizione e per tua fortuna non l’hai bruciato. La prossima volta fai più attenzione :)
      Lo sgradevole odore andrà via con un pò di tempo.

  21. ciao giuliano,oggi facendo una salita abbastanza ripida e macchina piena,sbagliando ho inserito la 3 marcia anziché la 1 ho fermato la macchina ed ho inserito la prima finita la salita ho sentito puzza di bruciato,però subito dopo le marce entravano bene e non slittava la frizione lo fatta nuova 6 mesi fa cosa e potuto succedere grazie e buona serata

  22. Salve .
    Ho bruciato la frizione a 57.000 km, non entravano più le marce pedale molle , ha fatica ho fatto entrare la seconda x tornare a casa .
    Chiamato il meccanico mi conferma frizione bruciata . Fatto il preventivo 400 € , il meccanico mi richiama mi dice che smontando le ruote ha rotto un pezzo tra braccetto e asse della macchina .. E possibile una cosa del genere ..?? Come faccio ad accertarmi che abbia fatto poi la riparazione ? Voleva cambiare l’asse della macchina con un c
    osto assurdo e poi la fatta retificare .. E possibile una cosa del genere ?

  23. Ciao Giuliano, stamattina mi son ritrovata in una strada chiusa strettissima in discesa. Per risalire ho dovuto sforzare non poco la frizione in retromarcia e salita con un puzzo che permane ancora dopo ore. La macchina funziona normalmente anche a detta del mio moroso che l’ha provata ma a me sembra che in prima strappi un attimo solo nel momento della partenza..cosa può essere successo??magari è solo una mia impressione..grazie

  24. Ciao Giuliano,approfitto della scoperta di questo (utilissimo) blog
    per farti una domanda : ho una Citroen C4 1.4 (benzina)e ieri mattina,uscendo da una buca,ho sforzato in retromarcia,provocando
    una fumata bianca dal cofano ,con gran puzzo di gomma bruciata.
    L’ho lasciata raffreddare un pomeriggio,adesso funziona ma,inserendo la frizione,si sente un gran fischio…. ho bruciato la frizione irreparabilmente ?

  25. Ho una Lancia y del 2008 con circa 49000 km. Stasera la stavo mettendo in box in retromarcia alla fine della discesa facendo manovra ho sentito un rumore (tipo cigolio) al pedale della frizione quando l’ho rilasciato. Cosa può essere la frizione che mi sta abbandonando? Devo portarla in officina?

Lascia un commento

Flotte auto aziendali

Corretta gestione della manutenzione del parco auto. Abbattiamo i costi attraverso: ricambi aftermarket, banca dati, portali web, controllo authority sugli interventi di manutenzione.

Manutenzione cambio automatico

Individuiamo lubrificanti ATF con la corretta specifica del costruttore del cambio. Usiamo additivi studiati per pulire e migliorare le performance.

Manutenzione auto di proprietà privata

Ti indicheremo un nostro meccanico affiliato da noi selezionato. Controlleremo e verificheremo la correttezza del preventivo prima che il riparatore intervenga. Risparmierai sulla manodopera e sui costi dei ricambi auto.


Articolo scritto da Giuliano Cosimetti


Inizia la sua carriera nel settore automotive come operaio presso un’autofficina meccanica di Roma. Successivamente entra a far parte della Europcar occupandosi del controllo dei preventivi di carrozzeria e meccanica diventando - dopo nemmeno un anno - coordinatore del pool ispettori. Prosegue la sua carriera presso la ServiziAutoOnline (Saol) dove sviluppa il primo portale di meccanica online e una capillare rete di assistenza per alcune aziende del noleggio a lungo termine. Oggi è amministratore della GenesiSaw Srl dove si occupa principalmente di assistenza flotte aziendali e automobilisti privati. | Facebook | Twitter | Linkedin | Google+ |

GenesiSaw S.r.l.


GenesiSaw srl


PolicyDisclaimer

Copyright © 2010 - 2014

P.IVA 03593320249

Capitale sociale € 10.000

Tutti i Diritti Riservati


Sede legale:

Inviaci una e-mail

Per favore, usa il modulo qui di seguito.